A Sanremo

Undicesima puntata. Leggi le altre puntate.

Subii un furto perdendo telefonino e macchina fotografica. Ma ci addormentammo sul treno l’uno vicino all’altro. Al risveglio decidemmo di andare a Roma alla comunità di Villa Maraini.
Durante il colloquio mi chiesero da quanto tempo facevo uso di droga. Ero così stralunato e carico di vergogna. Dissi che avevo avuto una ricaduta negli ultimi mesi. Mentii per stare vicino a lei. Ma non c’era posto per una coppia, così decidemmo di andare via all’avventura per le città dell’Italia.
Arrivammo a Sanremo e ci buttammo nel peggiore dei modi: delinquere.
A Sanremo, finiti gli ultimi soldi, Any telefonò a un suo amico che in passato Roby aveva mandato all’ospedale.
Al suo arrivo, fermi in un bar, il padrone affascinato dalla simpatia che Roby trasmetteva ci invitò in un locale dove cercavano una cameriera e un lavapiatti.
Arrivati sul posto di lavoro, la padrona nel vederci, e soprattutto nel vedere Any, rimase col dubbio.
Any è di bella presenza e ha qualche tatuaggio di troppo.
Ci venne detto di sì, ma avremmo dovuto portare il libretto sanitario.
Per Any fu uno shock. Lei disgraziatamente era sieropositiva da un anno.
Roby non si preoccupò di questo, lui era abituato ai rifiuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.