La gelosia non ci appartiene

Dodicesima puntata. Leggi le altre puntate.

Più tardi Roby seppe che Any aveva già covato vendetta per l’uomo che, là a Sanremo, arrivato su richiesta della stessa Any, era lì con una birra in mano.
Seduti attorno al tavolino, Any mi disse che proprio lui gli aveva attaccato la malattia.
La reazione di Roby fu immediata, ma proprio Any fermò l’azione violenta di Roby, dicendo: lascia stare, non sono del tutto sicura.
Intanto, Any si era fatta consegnare 100 euro (diceva lei, ma credo fossero di più). Tornammo alla stazione con il suo amico, e in Roby bruciava lo stomaco, ma non poté nulla.
In attesa di partire per una località turistica vicino a Ventimiglia, vicino al nostro tavolino c’era una coppietta. All’improvviso sentii Any che diceva al ragazzo di quella coppia: sei proprio fico sai?
Roby aveva alzato lo sguardo dalla carta illustrata della città, per vedere un possibile colpo da fare, quando si era guardato attorno e aveva visto un ragazzo e una ragazza per i fatti loro… si era voltato verso Any e le aveva detto: se ti piace, perché non te lo scopi nel bagno!
Any rispose: e questa stronza, perché continua a guardarti come una micetta in calore?
Capii la gelosia di Any e gli dissi: non è nulla di grave se qualcuno mi guarda, io del resto non me ne ero neppure attorno. Lascia stare la gelosia Any, non è una cosa che ci appartiene per il momento!
Ma lo stesso amico di Any confermò che quella donna non smetteva di osservarmi, e io dissi che forse era meglio andare.
Any era molto gelosa. Roby aveva più controllo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.