Ancora, Spugna o Conchiglia?

Oggi è una giornata molto speciale, poi spiegherò il perché.
Prima però voglio dirvi cosa penso delle risposte che avete dato alla mia domanda “Spugna o perla rara?”. Ecco cosa è emerso: la maggior parte di voi ha pensato che la spugna ha l’utilità di assorbire sentimenti ed emozioni, mentre gli altri preferiscono la conchiglia perché ci si sente immuni alle brutture della vita o, più semplicemente, la conchiglia racchiude la bella perla che c’è in noi.
Come risposte sono tutte egualmente belle perché, se avete risposto, alla base di tutto c’è la curiosità di sapere anche la mia risposta e di questo vi ringrazio perchè comunque sia mi leggete e questo è importante. Anche se ho già risposto al quesito da circa quindici giorni voglio comunque dire ancora qualcosa. Io come avete capito parlavo di conoscenza che è fine se stessa se la si condivide con altri come la bellezza della perla racchiusa in una conchiglia (anche se i parametri di bellezza nella nostra società premiano l’apparire e non l’essere). Ed è per questo che è meglio essere una spugna; per assorbire conoscenza e buttarla fuori condividendola con altri, che possono avere altri punti di vista, e di conseguenza si assorbe altra conoscenza e così avanti.
Il confronto per l’essere umano è l’unico mezzo per salvare questo straordinario mondo, se l’uomo non capirà questo siamo destinati ad estinguerci prima poi (sarebbe meglio poi), per questo se c’è un problema affrontiamolo, da qualsiasi parte sia perché sia che siano sbagliate o giuste le nostre posizioni l’importante è combattere la battaglia in cui si crede, basta che tutto sia fatto in buona fede.
Ora vi lascio, avrei voluto raccontarvi cosa mi è successo questa settimana (perchè ha dell’incredibile) ma le vostre risposte meritano un commento.
A Virginia grazie per l’assiduità con la quale sei sempre presente e grazie per la sensibilità che usi nel rispondere.
Per Emanuela, vedi non mi sbagliavo ero sicuro che tu hai sicuramente qualcosa da dire ma soprattutto da dare; basta volerlo fare e ora mi pare tu lo stia facendo.
Per il resto io personalmente non perdo mai d’occhio il fatto che chi mi risponde è sicuramente una persona, e oltre a questo, la maggior parte, anche con una spiccata sensibilità, quindi grazie.
Vi abbraccio tutti con affetto.
Giancarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.