Non-esperienza

Venticinquesima puntata. Leggi le altre puntate.

Passò del tempo. Un giorno arrivò un’altra lettera di Any, dopo il tanto silenzio di Roby. Roby, quasi a fine pena, leggendo tra le righe in quel foglio, notava i sentimenti che Any provava per Roby.
Un messaggio chiaro lo colpì: Any aspettava il suo ritorno…
Roby, confuso, non capiva se la ragazza aveva paura di me in quanto ero prossimo alla libertà, oppure sentiva davvero il bisogno del suo amore.
Roby capì che c’era ancora un sentimento, perché dalle parole riportate sul foglio diceva: Roby, ho bisogno di vedere i colori, tu mi capisci!
Roby ebbe la certezza che Any mi ascoltava e mi amava ancora.
Passai un periodo brutto ad Alessandria, un posto dove un mese corrisponde a due mesi. Ma non voglio parlare di galera, non è argomento da riportare, lascio solo il pensiero a tutti quelli che non hanno provato l’esperienza di essere rinchiusi.
Non è un’esperienza.
E’ la vita da liberi quello che qualsiasi essere vivente ha diritto in questo mondo bello o brutto che sia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.