Normalità

Mi rifaccio al commento di Marta che ho ricevuto la scorsa settimana al mio post “Progresso”. E sia, accetto e condivido il suo consiglio di impegnarmi a non tornare mai più in galera conquistandomi la mia libertà per poter parlare e stare in compagnia di buone persone con le quali bere un buon drink per fare dopo una sana promenade parlando di tutto.

Il punto è che comunque l’aver acquisito la normalità mi ha reso più sensibile e molte sono le cose che mi turbano per non parlare poi di quelle che mi lasciano senza parole. Spero di poterlo fare e spero di riuscire a trovare un lavoro che mi permetta quella normalità e quella autonomia che tutti dovrebbero avere. CHI MI VUOLE TENDERE UNA MANO?

ciao a tutti, Bama

Comments 7

  1. carissimo Bama,
    la tua sensibilità non può che farti onore. Purtroppo è sempre più frequente leggere e sentir parlare di cose orribili ed oscene, tanto che ci si fa l’abitudine e tutto ci sembra normale. E questo è molto triste, soprattutto perchè davanti alle ingiustizie non ci si ribella e ci si volta dall’altra parte rendendoci, così, complici. Ma è importante anche vedere le cose belle che ci sono al mondo, e ce ne sono, solo che le cattiverie fanno più rumore. Io ti auguro dal profondo del cuore di trovare quell’autonomia e quella libertà che cerchi, che sappiamo non dipendere soltanto dall’essere lì dentro o meno. A volte si è cosi soli e prigionieri anche in mezzo ad una grande strada. E’ bello che tu chieda aiuto, è una cosa da grandi persone chiedere aiuto. Come potrei farlo, concretamente??
    un abbraccio, marta

  2. CIAO Maury, ti ho già mandato i mie saluti la volta scorsa, io sono Francesco ti ricordi di me vero? Siamo stati alla Prometeo insieme leggo sempre i tuo post perchè sono molto al coumputer e ogni volta ti “leggo” e mi viene il desiderio di risponderti spero che tu mi mandi i tuoi saluti e che vuoi dirmi qualcosa di te.So che esci a maggio di che giorno? Io non ho più commesso reati da quando sono uscito. Mi sono sposato e ora vivo con mia moglie in una bella casetta ma nonostante ciò la giustizia continua a perseguitarmi e mandarmi dei “conti” vecchi decenni senza tener conto che io ormai ho chiuso con questo tipo di cose. Be ora non voglio annoiarti con i mie guai e ti saluto caramente a te e tutti quelli che conosco. Ciao Francesco

  3. Diffido di ogni messaggio di origine medianica ed invito a diffidare!

    Diffico, per questo semplice ragionamento:

    il male sa fingere il bene, molto bene tanto quanto è male. Si può dire, quindi, che il male può essere maggiore dove maggiore la rivelazione.

    S. Teresa d’Avila, Dottore della Chiesa, ebbe a dire: è maledetto chi crede nell’uomo.

    Ciò che vale per l’uomo, vale anche per quelli che lo furono, e che ora sono sul piano soprannaturale della vita.

    Detto questo, ognuno facca, pensi o creda, quello che vuole, sa o può!

  4. E’ molto difficile per chi ancora non conosce Dio capire i colloqui spirituali che intercorrono tra Dio ed i suoi prescelti. Quando la presenza di Dio fa parte della tua vita, allora puoi anche sentire una certa invidia per le anime che hanno il privilegio di comunicare con Lui. E’ una esperienza mistica inspiegabile con parole umane. Dio padre è sempre accanto a noi. A causa della nostra imperfezione non Gli diamo ascolto, non Lo vediamo, non ci affidiamo al Suo amore. Siamo noi figli che ci allontaniamo e Satana ne approfitta per conquistarci. Fino a quando l’Amore non è parte integrante di noi, non avremo mai pace. A voi tutti che leggete io, umilmente, auguro pace. Un abbraccio fraterno.

  5. Ciao Bama,
    ti dedico questo versetto biblico:
    riponi la tua sorte nel Signore, confida in Lui ed Egli agirà.
    Salmo 37:5

    che Egli vi benedica tutti!
    Mary

Rispondi a vitaliano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.