I detenuti del Polo Universitario del carcere di Torino si raccontano sul "non ho parlato quando..."

“Non ho parlato…”: le esperienze del Polo Universitario

Non ho parlato…

quando avrei dovuto trovare il coraggio di farlo.

***

bisogna parlare poco nella vita, e ascoltare soltanto.

***

perché la migliore parola è quella che non si dice.

***

e mi è costato caro, perché se alle prime avvisaglie mi fossi liberato di ciò che pulsava nella mia mente, avrei senz’altro risolto ogni problema che lentamente mi ha portato in carcere.

***

Questa frase è un po’ un marchio che contraddistingue in certi contesti una certa categoria di persone da un’altra. Come si dice delle volte: “la frase migliore è quella che non si dice”.

***

Ci si pente sempre di aver parlato troppo, mai di aver taciuto.

***

con Magistrati e PM.

***

Sono un tipo di poche parole, ma buon intenditore.

Gli studenti del Polo Universitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.